Sant’Antonio da Padova a Terranova di Pollino

Festa  della Pita a Terranova di Pollino

Tradizione secolare

L’ ultimo sabato del mese di Maggio, come da tradizione, si festeggia a Terranova di Pollino la ricorrenza in onore di Sant’ Antonio. La cerimonia quest’ anno ha avuto inizio il 26 Maggio e terminerà il 13 Giugno.  Ha inizio con il raduno in piazza, alle prime luci dell’alba, dei ‘pitaioli‘ i quali scelgono e tagliano la PITA, l’albero della Cuccagna, il più bello e il più grande ed un secondo più piccolo. È un momento di allegria e divertimento per tutta la cittadinanza, infatti dai più grandi ai più piccoli, ci si dedica a danze e canti popolari degustando prodotti tipici locali.

 

Nel pomeriggio invece, gli alberi vengono portati in paese, il più piccolo trainato solo dai buoi mentre il più grande trainato da buoi, cittadini, che volontariamente ogni anno trasportano la Pita per il paese e per un tratto anche dai bambini che iniziano ad apprendere le caratteristiche della tradizione. Anche la parte restante della cittadinanza collabora attivamente, infatti, durante la processione, vi sono dei rinfreschi organizzati dalle signore di Terranova, le quali con generosità e affetto offrono pietanze e vino locale a tutti i partecipanti.

Il 13 Giugno invece, giorno della festa di Sant’Antonio, inizia con la cerimonia religiosa  in onore del Santo e successivamente il pomeriggio, i pitaioli, alzano la Pita e i più temerari e coraggiosi tentano di salire in cima ed accaparrarsi la vittoria. Infatti spettano per i primi 3 classificati, dei premi, rispettivamente un agnello per il primo posto, gallina per il secondo e prodotti caseari per il terzo classificato. È un momento di grande importanza per la cittadina di Terranova e per tutta la regione, dove la gente si ritrova, condivide giornate in allegria e porta avanti tradizioni che durano da decenni.

Check Also

Bandiera Blu 2018: la Basilicata ne ottiene 4

Bandiera Blu assegnata in Basilicata a Policoro Maratea, Nova Siri e Metaponto La Bandiera Blu è ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *