Parco nazionale del Pollino

Uno splendido paesaggio naturale.

Il parco nazionale del Pollino è stato istituito nel 1988.

Il Pollino è l’area più estesa d’Italia e si trova al confine tra la regione Basilicata e  la Calabria. Il suo emblema è il Pino loricato,una specie unica al mondo. Le sue vette sono tra le più alte del sud d’Italia e per la maggior parte dei mesi dell’anno le loro cime sono coperte di neve. Tutto il territorio di questo parco è entrato a far parte del Patrimonio dell’UNESCO quando i 195 Stati membri dell’UNESCO,il 17 novembre 2015, hanno riconosciuto la Rete dei Geoparchi Mondiale, progetto creato dall’UNESCO.

Sul Monte Pollino,precisamente nell’avvallamento a sud rispetto alla cima sorge un nevaio,presenti su tutte le vette più alte del massiccio,che è facile guardare anche a fine agosto.

Per quanto riguarda la flora ci sono tantissime specie arboree presenti nel parco come l’Abete bianco,il Pino nero, il Tasso,il Faggio, diverse specie di querce e alle quote più elevate abbiamo il simbolo di questo parco: il Pino loricato,specie rarissima che si adatta agli habitat più ostili, dove altre specie non sarebbero in grado di sopravvivere. Sono presenti anche le Viole, il Genziane, le Orchidee osservabili principalmente in primavera. Mentre in estate è possibile osservare il raro Giglio rosso e altre specie di piante officinali ed aromatiche come per esempio una delle più importanti sono le Labiatae e l’Issopo.

Importantissime sono anche le varie famiglie di frutti di bosco che producono frutti, bacche, le deliziose fragoline di bosco e i buonissimi lamponi.

   

Anche per quanto riguarda la fauna questa è rappresentata da una varietà di specie animali, comprendendo anche quelle ormai estinte in altre zone montuose. Possiamo trovare l’Aquila reale, il Gracchio corallino, il Gufo reale, il Gatto selvaggio, il Picchio nero, il Lupo, la Volpe rossa e tantissimi altri. Da recente sono entri a far parte di questo ambiente anche il Cervo ed il Grifone.

Dunque questo luogo è ottimo per tutte quelle persone amanti della natura che desiderano trascorrere una giornata diversa, camminando tra gli alberi altissimi, le cui cime coprono il cielo e trattenendo i raggi più luminosi del sole creando un’atmosfera meravigliosa. E’ anche ottimo per fare passeggiate lunghe e rilassanti,circondati da questo semplice, ma nello stesso momento, meraviglioso paesaggio..l’ideale per respirare aria pulita.

 

Tu ci sei mai stato? Sei rimasto estasiato nel vederlo?

Faccelo sapere in un commento qui sotto,grazie in anticipo.

 

Check Also

Cascate paradisiache e magiche di San Fele

Scopri l’incanto del borgo San Fele e le sue suggestive cascate Il Torrente Bradano sgorga dall’Appennino Lucano ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *