La storia delle Tavole Palatine di Metaponto

Metaponto, in provincia di Matera, ospita quelli che sono i resti di un tempio dorico periptero esastilo risalenti ad oltre due millenni fa: le tavole palatine.

Tavole Palatine Metaponto

I resti sono di un antico tempio dedicato ad una delle più importanti divinità mitologiche greche: Hera, patrona del matrimonio e del parto.
Il tempio risale al VI secolo a.C. ed è stato restaurato nel 1961.

La curiosità è che inizialmente era stato attribuito come un tempio di culto per la dea Atena, ma, grazie ad un frammento di vaso trovato nei vari scavi che sono stati effettuati durante lo scorso secolo, è stato possibile capire che il tempio era stato costruito a motivo di dedica votiva nei confronti della dea Hera.
Nel corso degli anni le Tavole Palatine hanno acquistato molti nomi, come “Mesole” o “Colonne Palatine” e anche “Scuola di Pitagora” in onore del noto filosofo.

Al giorno d’oggi l’area archeologica è situata poco fuori Metaponto, su un lievissimo rialzo del terreno sul Bradano.
Delle 32 colonne iniziali, ne sono ora presenti 15 con 20 scanalature e capitelli in carattere dorico arcaico.
Il materiale utilizzato fu il mazzarro, ovvero un tipo di calcare locale che con il corso del tempo purtroppo si è molto degradato.

Molti dei reperti trovati durante gli scavi, come antiche statuette votive e ceramiche sono ora contenuti nel museo archeologico nazionale di Metaponto: una tappa assolutamente da non perdere per tutti gli appassionati di storia ed archeologia.

Check Also

grotte di san giorgio lucano

Un viaggio nel tempo nelle grotte di San Giorgio Lucano

Nelle grotte di San Giorgio Lucano (MT) vi si avverte tutta la magia dei luoghi. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *