Il pantano di Pignola: una delle oasi WWF della Basilicata

Il pantano di Pignola è situato nella provincia di Potenza, ed è una riserva naturale dal 1984 estesa per 155 ettari.

pantano di pignola

Il lago di per se è costituito da un antico fondo di acqua, sbarrato negli scorsi anni da una piccola diga per aiutare l’accumulo dell’acqua all’interno del lago stesso.

La ridotta pendenza delle sponde dovuta alla poca variazione di livello dell’acqua durante l’anno permette la proliferazione di vegetazione acquatica come canne, giunchi e tife e di avere un ecosistema ambientale stabile.

Questo favorisce la nidificazione di varie specie di uccelli, in particolare le folaghe, caratterizzate da un piumaggio nero.

E’ possibile visitare le diverse specie grazie ai capanni di osservazione del centro WWF, ed essere a stretto contatto con specie come i germani reali, delle anatre con la testa di color verde brillante, ed i moriglioni, con la testa di color rosso ruggine e i fianchi di color bianco.

Nelle zone di acqua più profonda sono visibili grazie al loro lungo collo sottile gli svassi maggiori, che nella stagione degli amori sfoggiano dei caratteristici ciuffi auricolari.

Il lago inoltre, è zona di sosta per molte specie di migratori, come gli aironi bianchi maggiori, le garzette, gli aironi rossi, le spatole e le morette.

Il pantano di Pignola è davvero una sosta interessante per gli amanti del birdwatching, ma anche per le famiglie con bambini che desiderano ammirare queste stupende specie figlie di madre natura.

Check Also

riccardo scamarcio

Dal 10 al 13 Agosto a Pisticci la XIV edizione del Lucania Film Festival

Amanti del cinema, preparatevi: dal 10 al 13 agosto si svolgerà la XIV edizione del ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *