Emergenza maltempo in Basilicata, allagamenti lungo la fascia jonica lucana

Le intense precipitazioni dello scorso pomeriggio hanno creato non pochi disagi nella fascia jonica lucana, con diversi allagamenti nella zona di Bernalda, Marconia e Pisticci.
Centinaia le abitazioni allagate, soprattutto a Marconia, dove l’acqua ha raggiunto anche il metro di altezza, e molte anche le auto completamente sommerse dall’acqua per le strade, dove hanno ceduto anche le infrastrutture, mandando la viabilità in tilt.
I collegamenti risultano compromessi lungo la SS 407 Basentana, all’altezza di Bernalda e sulla 175, nei pressi di Serramarina di Bernalda, con le strade completamente allagate e con diverse voragini formate dai violenti temporali.

Marconia AllagamentoI vigili del fuoco e la Protezione Civile sono in azione da diverse ore e cercano di tamponare le diverse segnalazioni di aiuto, intanto per oggi le scuole del territorio di Pisticci resteranno chiuse, e in mattinata la giunta comunale si riunirà per fare il punto della situazione: il sindaco di Pisticci ha infatti anticipato di voler formalizzare la richiesta di stato di calamità.

Il territorio di Pisticci è ancora una volta in ginocchio dopo circa 2 anni dall’ultima alluvione che creò anch’essa diversi danni.
Anche questa volta le prime stime potrebbero denunciare perdite per diversi milioni di euro.

Le previsioni per le prossime ore purtroppo non promettono tranquillità: “Dalle prime ore di martedì 8 ottobre e per le successive 18-24 ore si prevedono precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale su Calabria, settori jonici della Basilicata, Sicilia, specie sui settori orientali e Puglia specie sulle zone meridionali. I fenomeni daranno luogo a rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”.

 

Check Also

Basilicata: Barre d’uranio dell’Itrec addio!

Il trasferimento eccezionale di pochi giorni fa di “scorie sottobanco dal centro enea“ che ha ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *